la scuola che vorrei

 

 

La scuola che vorrei

Nuovo complesso scolastico nel comune di Sant’Olcese

Oggetto della nostra Tesi di laurea, vogliamo raccontarvi la nostra ” Scuola che vorrei”.

L’idea di progetto è nata da una forte correlazione tra gli elementi che caratterizzano il territorio in cui lavoriamo e le necessità spaziali, architettoniche e funzionali dell’edificio scolastico e dell’annesso parco. Il territorio in questione risulta infatti fortemente caratterizzato dalla presenza di verde e di aree collinari, e l’area di progetto stessa rimane racchiusa nella valle compresa tra due declivi naturali, la collina di Cremeno a sud-ovest e quella di Villa Cambiaso a nord-est.

TAV_2TAV_1

Dovendo dialogare con la presenza di rilievi collinari, si è deciso di progettare un edificio che fosse la naturale continuazione di questi rilievi.  Posizionando l’edificio su un unico lato dell’area di progetto, si è avuta al contempo la possibilità di destinare tutta la restante porzione dell’area alla realizzazione di un parco, che potesse fungere sia da spazio aperto annesso all’edificio scolastico che da parco pubblico cittadino per la comunità del comune di Sant’Olcese.

Su una superficie totale di circa 38000mq, il progetto prevede di destinare circa tre quarti dell’area totale agli spazi aperti del parco e la restante parte all’edificio scolastico.

TAV_6

Internamente sono stati creati degli spazi pensati su misura per i bambini a seconda della loro età. Giochi modulari e personalizzabili, elementi di connessione verticale come le scale realizzate con colori sgargianti.

provatav4

Ad ogni piano è assegnato un colore diverso. Le aule passano da essere degli spazi statici a luoghi altamente flessibili e stimolanti.

interni copia